Essere disabili oggi in Italia

Sebbene diversi progressi siano stati fatti in questi anni, oggi rimane difficile essere disabili in Italia.

Le barriere architettoniche sono ancora numerose e diffuse dovunque nel Paese e il comparto previdenziale e istituzionale appare piuttosto insufficiente nel dare una vita veramente dignitosa ad una popolazione che corrisponde ad oltre il 20% degli italiani ed è in costante aumento per via dell’incremento della componente anziana.

Nessuno è al riparo da una possibile disabilità, questa è una verità di cui tanti, troppi non sono consapevoli.

Un’altra verità purtroppo diffusa è che spesso i disabili danno fastidio perché hanno tempi ed esigenze diverse, hanno bisogno di sostegni effettivi e non di facciata o perbenismo, necessitano di infrastrutture adeguate per muoversi nello spazio e per avere una vita autenticamente e possibilmente autonoma in grado di garantire loro una dignità che troppe volte la comunità nega loro, in quanto preferisce rifugiarsi nell’attitudine patetica di una effimera compassione.

Così essere disabili in diversi comuni d’Italia viene considerato come un marchio di esclusione sociale o comunque una situazione esistenziale in cui la discriminazione risulta essere la regola anziché l’eccezione.

×

Ciao!

Per comunicare con il nostro operatore devi prima salvare nella tua rubrica il numero
+39 375 5044777

× Scrivici su WhatsApp!
Skip to content