Famiglie con disabilità: la rete informale compensa l’assenza delle istituzioni

Per la prima volta in Italia uno studio indaga in modo sistematico le connessioni tra la condizione di disabilità e l’impoverimento economico e culturale, per fornire informazioni utili per ideare interventi di welfare sociale e lavorativo, aumentare la consapevolezza dei diritti delle persone con disabilità e ampliare la cultura dell’inclusione.

La ricerca “Disabilità e povertà nelle famiglie italiane”, realizzata da Cbm Italia in collaborazione con la Fondazione Zancan e pubblicata a dicembre, mette in evidenzia come disabilità e povertà siano condizioni che si rafforzano a vicenda, contribuendo ad aumentare la vulnerabilità e l’esclusione delle persone con disabilità e delle loro famiglie.

In base ai dati Istat, l’incidenza della povertà assoluta in Italia è significativamente aumentata negli ultimi anni, raggiungendo un livello record nel 2022 con oltre 5,6 milioni di persone e 2,18 milioni di famiglie coinvolte. I dati mettono anche in evidenza come le persone con disabilità e le loro famiglie presentino un maggiore rischio di povertà o di esclusione sociale.

×

Ciao!

Per comunicare con il nostro operatore devi prima salvare nella tua rubrica il numero
+39 375 5044777

× Scrivici su WhatsApp!
Skip to content