Ora c’è un Garante per le persone con disabilità: che cosa vuol dire

Via libera del Consiglio dei ministri all’istituzione del Garante per le persone con disabilità, che in Italia sono poco più di tre milioni, secondo l’ultima rilevazione Istat. Il decreto approvato a Palazzo Chigi, su proposta della ministra per le Disabilità, Alessandra Locatelli, prevede che la figura del Garante entri in funzione dal primo gennaio 2025 con, si legge nel testo, «poteri autonomi di organizzazione, con indipendenza amministrativa e senza vincoli di subordinazione gerarchica». Dal punto di vista organizzativo, il Garante sarà un organo collegiale composto dal presidente e da due componenti scelti tra persone con «comprovate professionalità, competenze o esperienze nel campo della tutela e della promozione dei diritti umani e in materia di contrasto delle forme di discriminazione nei confronti delle persone con disabilità».

×

Ciao!

Per comunicare con il nostro operatore devi prima salvare nella tua rubrica il numero
+39 375 5044777

× Scrivici su WhatsApp!
Skip to content